Cuscini per cervicale curvi: caratteristiche e benefici per chi soffre di cervicalgìa

È ormai noto che per alleviare i dolori cervicali serve un apposito cuscino, disponibile in molte varianti sul mercato. Tra i fattori più importanti in un cuscino per cervicale si rileva la forma, oltre ai materiali di riempimento che lo differenziano a seconda se siano sintetici o naturali, per quanto i secondi prevalgano nella scelta dei consumatori e anche nell’efficienza della resa alla prova dei fatti. Le forme dei cuscini cervicali sono fra le più svariate e, in alcuni casi, bizzarre ma c’è un perché, in quanto proprio dalla loro conformazione dipende l’efficacia del trattamento. Fra i tanti modelli si distinguono i cuscini per cervicale curvi apprezzati soprattutto per essere ergonomici e per adattarsi meglio alle linee del corpo.

Questi cuscini innovativi aiutano a supportare il peso del capo evitando alle braccia di intorpidirsi nel sonno e sono anche ‘anti-russamento’. Fatti, solitamente, di memory foam, il materiale principe dei cuscini cervicali, sono strutturati a rimbalzo graduale, nel senso che dopo essere premuti riprendono la forma originale senza afflosciarsi, soffici e anallergici. Si adattano soprattutto a chi dorme supino o di fianco, lo specifico design ad arco che li caratterizza mantiene sollevata la testa durante il sonno favorendone l’allineamento con la colonna vertebrale, aiutando a riequilibrare la postura corretta che si perde, sia di giorno che di notte, in chi soffre di cervicalgìa.  

Anche a causa di una cattiva qualità del cuscino, la triade ‘testa-collo-spalle’ può risentire di posizioni sbagliate e dare il campanello d’allarme col manifestarsi di dolori a collo e spalle. Tuttavia, l’uso di un guanciale di forma ergonomica e con finalità ortopediche come il cuscino per cervicale può aiutare ad alleviare il problema. I cuscini cervicali sono utili proprio perché hanno questa proprietà terapeutica, fanno un buon lavoro interponendosi nello spazio fra il collo e il materasso, dando il necessario supporto di cui si ha bisogno durante la notte. La qualità del sonno non va sottovalutata, soprattutto se si è soggetti a cervicalgìa che compromette il benessere sia notturno che diurno, in questo senso l’uso di un buon cuscino per cervicale può essere di grande aiuto, basta saper scegliere quello giusto.